‘In-canto d’Estate’: al Festival della Musica d’autore anche Gianluca Grignani nell’unica data in Umbria

Omar Pedrini, Tricarico, Gianluca Grignani ed i Cluster. Sono loro i protagonisti principali della decima edizione di “In … Canto d’Estate”, il festival della musica d’autore in programma dal 13 al 16 luglio al parco comunale Villa Faina di San Venanzo di Terni. Una manifestazione organizzata dalla locale Pro Loco, sotto la direzione artistica di Filippo Pambianco, con il patrocinio del Comune di San Venanzo, finalizzata ad offrire quattro giorni di musica sotto le stelle, dal 13 al 16 luglio, deliziati da note raffinate e dalle specialità culinarie umbre.

Tutti i concerti, ad ingresso libero, cominceranno dalle ore 18 con band locali (Fingerprint con Michele Rosati e Rachele Fogu; EcoLoop con Elisa Tonelli – voce, Michele Rosati – chitarra acustica e loop station; Il gigante Band e i Joyful singing choir) per poi proseguire alle ore 21,30 con gli artisti nazionali e chiudere con Dj set selezionati (dj Emiliano Pinnacoli, dj Raffaella Porzi, Federico Molini Dj lenny)

Aprirà la decima edizione della kermesse (giovedì 13 luglio) Omar Pedrini, ex leader dei Timoria; la sera dopo calcherà il palco Tricarico, cantautore esploso sulla scena musicale italiana nel 2000 con il singolo – grande successo dell’anno – “Io sono Francesco”. Sabato, nell’unica data in Umbria, nel main stage ci sarà il cantautore milanese Gianluca Grignani, che ha esordito a Sanremo Giovani nel 1994 con la canzone “La mia storia tra le dita”.

Si chiuderà domenica con i “Cluster”, gruppo vocalist fondato a Genova nel 2004 da cinque giovani studenti del Conservatorio Paganini. Hanno partecipato a “X Factor” e condiviso i palchi con star del calibro di Andrea Bocelli, Mario Biondi, Gigi D’Alessio, Fiorello e molti altri.

Prima di ogni esibizione sarà possibile assaggiare i prodotti locali: pasta fatta a mano, tartufo del Monte Peglia e Sella di San Venanzo. Ma non mancheranno la cacciagione, l’oca arrosto, la torta al testo e le degustazioni di prodotti tipici. Nella serata di domenica 16 luglio, poi, l’eccellenza in tavola sarà la bistecca di vitellone a taglio libero, cotta la momento. Tutto accompagnato dai migliori vini delle cantine del territorio.