Brasile: nato bimbo concepito grazie all’utero di donatrice deceduta

Il primo bambino concepito grazie ad un utero trapiantato in una donna infertile da una donatrice deceduta è nato un anno fa in Brasile. A rivelarlo, uno studio pubblicato sulla rivista The Lancet.

L’uso di donatori deceduti, non solo donatori vivi, per i trapianti uterini “potrebbe aumentare significativamente l’accesso a questo trattamento”, ha sottolineato il dottor Dani Ejzenberg, che ha diretto la ricerca condotta all’ospedale universitario di São Paulo, citato da Lancet.