Consumi: 4 giovani su 10 sognano matrimonio green

Con quasi 4 giovani su 10 (38%) che considerano l’ambiente l’emergenza principale, è svolta green anche nei matrimoni con scelte sostenibili che vanno dalla location in campagna ai menu a chilometri zero con prodotti esclusivamente locali, dalle agribomboniere lavorate con lana di pecora o decorate con spighe alla torta nuziale della nonna fino al ritorno delle carrozze trainate dai cavalli. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ diffusa in occasione del Salone del Turismo, Roma Travel Show, dove è stata presentata la nuova offerta dell’agriwedding con masserie, cascine e fattorie che hanno dato un nuovo volto green alla ricettività per un appuntamento che nonostante il calo dei matrimoni in Italia sviluppa un giro di affari che vale 15 miliardi di euro.

Molte le novità che arrivano sulla spinta della sensibilità ambientalista che ha contagiato le giovani generazioni che cercano di coniugare la tradizione con matrimoni ecologici, etici e solidali. Se per la location si privilegiano luoghi immersi nella natura, per l’allestimento si ricercano materiali semplici, di riciclo o del passato e – sostiene Coldiretti – non possono mancare fiori di stagione. Ma è a tavola dove l’impronta di Greta si è fatta piu’ sentire con il boom dei menu con prodotti locali che valorizzano anche antiche varietà del territorio o erbe selvatiche.

L’Italia – sottolinea Coldiretti – può contare su una offerta capillare diffusa lungo tutta la penisola con oltre 23mila aziende agricole autorizzate all’esercizio dell’agriturismo che sono in grado di offrire un potenziale di più di 253mila posti letto e quasi 442 mila coperti per il ristoro con oltre 13 milioni di presenze stimate per il 2019. La capacità di mantenere inalterate le tradizioni enogastronomiche nel tempo è la qualità più apprezzata dagli ospiti degli agriturismi, ma sono state introdotte numerose innovazioni per rispondere alla nuova domanda green degli ospiti a partire dai matrimoni.

Una offerta che attrae sempre più spesso gli stranieri, anche famosi, che scelgono le campagne italiane per il giorno più importante della vita. Ci sono – conclude Coldiretti – agriturismi con percorsi benessere che consentono agli sposi e ai loro ospiti momenti di relax immersi in paesaggi rurali da sogno e allestimenti con centrotavola ad uncinetto conservati da generazioni e composizioni di fiori di campo ma anche i segnaposto rurali oltre al cibo rigorosamente della tradizione preparato da cuochi contadini con mirabile maestria.