Filippine: erutta il vulcano Taal. Scatta l’allerta

Il vulcano Taal, nelle Filippine, sta eruttando lava dopo aver emesso una densa colonna di cenere e fumo: la zona è in stato di allerta (il livello è stato innalzato a 4 su una scala da 1 a 5), centinaia di voli internazionali sono stati cancellati e si teme una “violenta eruzione esplosiva” nelle prossime “ore o giorni”.

Il vulcano si trova a circa 65 chilometri da Manila e si è risvegliato ieri.

Almeno 10mila persone sono state evacuate. Dopo le scosse di terremoto e la cenere, il vulcano Taal, il secondo più attivo del Paese, ha iniziato a emettere lava dai fianchi con alte fontane di magma. Il vulcano si trova su un’isola al centro di un lago, ha registrato 34 eruzioni in 450 anni.