Il 2019 inzia con l’influenza … 1,5 mln di italiani a letto

Sarebbero già quasi un milione e mezzo gli italiani colpiti dall’influenza, benché il picco sia atteso per fine gennaio. E’ il quadro che emerge dagli ultimi dati del bollettino Influnet diramato dal Dipartimento malattie infettive dell’Istituto superiore di sanità.

Ad essere colpiti maggiormente sono i bambini al di sotto dei 5 anni, tra i quali si osserva un’incidenza pari a 11,1 casi per mille assistiti. Si va dunque, per la fascia di età pediatrica, verso un’intensità media dell’influenza, stabilita nella soglia pari a 12,89 casi per mille assistiti. Umbria, P.A. di Trento, Abruzzo e Sicilia le Regioni più colpite.

La vaccinazione antinfluenzale, in ogni caso è aumentata ed una conferma arriva, tra gli altri, dalla Federazione dei medici di famiglia Fimmg: “Dai nostri studi – afferma il segretario generale Fimmg Silvestro Scotti – rileviamo quest’anno un aumentato ricorso alla vaccinazione”. Dello stesso avviso, il vice segretario nazionale Fiorenzo Corti, “si sono registrate, secondo la nostra percezione, soprattutto tra anziani e malati cronici, con un aumento generale delle vaccinazioni che stimiamo di circa il 20%”.

Al momento, situazione tranquilla nei Pronto soccorso e nelle Guardie mediche: il maggior affollamento registrato nei giorni scorsi è stata la conseguenza della chiusura degli studi medici per le Feste natalizie e non dell’influenza.