Il 2019 sarà l’anno del minimalismo digitale. E’ boom ‘dumb-phone’

Contro la dipendenza da smartphone arriva il ‘dumb-phone’, un cellulare ‘muto’, privo di connessione internet. Niente social network, niente email, niente app … perché uno dei principali trend del 2019 sarà il minimalismo digitale.

I dumb-phone si stanno diffondendo in Corea dove sono acquistati soprattutto per far passare gli esami senza distrazioni agli studenti con, in cambio, lo sconto per l’acquisto di un vero smartphone solo dopo la promozione, ma stanno avendo un successo inaspettato a Londra dove invece incarnano una nuova forma di status symbol fra gli adulti. Il minimalismo digitale piace moltissimo ai manager e, nonostante questo tipo di telefoni abbia prezzi più che abbordabili, anche ai miliardari della City per i quali il vero lusso è il tempo libero perché rarissimo.

“Chi può permetterselo ritorna ai vecchi cellulari. Si sta online solo alla scrivania, – dice Andrea Carraro, smart home architect, ed ancora “I love my dumb-phone – precisa la giornalista Alice O’Keeffe sul The Guardian – Ho abbandonato il mio I Phone e comprato un telefono vecchio stile, un dumb-phone senza internet, detto anche ‘feature-phone’”.

Chi ha gettato alle ortiche lo smartphone per dotarsi di un piccolo telefonino, perfino muto, l’ha fatto per recuperare le pause fra un impegno e l’altro, così da leggere o semplicemente guardare la città dal finestrino degli autobus oppure chiacchierare con altre persone.

“Senza internet – precisa O’Keeffe – niente accesso al conto bancario quando si vuole ma ci si sente di sicuro più ‘centrati’, meno distratti. Per poche sterline si riconquista il proprio cervello e ciò è impagabile”.