Istat: nati -4%. Nuovo minimo storico

Prosegue il calo della popolazione residente in Italia: al 31 dicembre 2018 è inferiore di oltre 124 mila unità rispetto all’anno precedente (-0,2%).

Si tratta del quarto anno consecutivo di diminuzione: dal 2015 sono oltre 400 mila i residenti in meno, un ammontare superiore agli abitanti del settimo comune più popoloso d’Italia. Lo fa sapere l’Istat nel “Bilancio demografico nazionale Anno 2018” pubblicato oggi.

In particolare nel 2018 si registrano un livello minimo di nascite, meno decessi e meno iscrizioni dall’estero rispetto all’anno precedente.

Al primo gennaio 2019 risiedono in Italia 60.359.546 persone, di cui l’8,7% sono straniere. La diminuzione delle nascite nel 2018 è stata di oltre 18 mila unità rispetto al 2017 (-4,0%): sono stati iscritti in anagrafe per nascita 439.747 bambini. Si tratta del nuovo minimo storico dall’Unità d’Italia. Il calo degli iscritti dall’estero (-3,2%) è stato dovuto soprattutto alla diminuzione di immigrati stranieri: nel 2018 le iscrizioni in anagrafe di cittadini provenienti dall’estero sono state 332.324, oltre 11mila in meno rispetto al 2017.