Letteratura: addio alla regina dei romanzi rosa, Rosamunde Pilcher

Rosamunde Pilcher è morta a 94 anni a Dundee, in Scozia.
Era una famosa autrice di romanzi sentimentali ambientati nelle isole della Gran Bretagna. Tra i suoi bestseller internazionali ‘I cercatori di conchiglie’, pubblicato nel 1987 ha superato i 10 milioni di copie vendute nel mondo. Nel 2002 la regina Elisabetta II l’aveva insignita del riconoscimento di Officer of the Order of British Empire (Obe).

“Era in ottima forma fino a Natale – ha raccontato il figlio della scrittrice al The Guardian – poi ha sofferto di una bronchite all’inizio del nuovo anno, ma ci si aspettava sempre che si riprendesse come prima. Tuttavia, ha avuto un ictus nella notte di domenica scorsa e non ha mai ripreso conoscenza”.

La scrittrice era nata a Lelant, in Cornovaglia, il 22 settembre 1924. A 22 anni sposa Graham Hope Pilcher, dal quale prende il cognome con il quale diventerà famosa. La sua carriera inizia nel 1949 con la pubblicazione di dieci racconti sotto il nome di Jane Fraser. Il suo primo romanzo scritto come Rosamunde Pilcher è stato ‘A secret to tell’, scritto e pubblicato nel 1955. Tra le migliori doti riconoscibili nei suoi romanzi c’è l’immediatezza con cui è riuscita a proiettare il lettore in un universo di sentimenti sottili e delicati, attraverso la descrizione accurata di fatti e personaggi.

(Foto – Instagram)