Maltempo: allerta della protezione civile in diverse regioni

Il Dipartimento della Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che estende il precedente e che prevede il persistere di precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Marche, Abruzzo, Molise e Puglia.

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto è stata valutata “allerta rossa” oggi e domani su parte dell’Emilia Romagna. Per domani, inoltre, è stata valutata “allerta arancione” su parte dell’Emilia Romagna, delle Marche, dell’Abruzzo e del Molise.

“Allerta gialla” sulle rimanenti aree delle suddette regioni e su Umbria, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Oggi, ancora rischio esondazioni per i fiumi dell’Emilia-Romagna: piene con livelli superiori alla soglia 3 (criticità elevata) si stanno propagando nei tratti vallivi di Secchia, Idice, Sillaro, Lamone, Montone; livelli superiori alle soglie 2 su Enza, Panaro, Reno, Santerno, Senio, Ronco. A Cesena è esondato il fiume Savio: due persone, un anziano e la sua badante, sono stati evacuati dalla loro abitazione.

La piena dovrebbe essere al colmo, ma i volontari della Protezione civile sono ancora al lavoro per posare sacchi di sabbia in varie zone della città nel caso di ulteriori rotture del fiume degli argini. Mentre è ancora sospesa la circolazione ferroviaria fra Faenza e Cesena (linea Bologna – Rimini), mentre i treni a lunga percorrenza sono stati deviati via Castelbolognese-Ravenna, mentre altri convogli sono stati deviati via Rimini-Ravenna-Faenza/Castelbolognese. Per ragioni di sicurezza chiuse diverse scuole di diverse città.