Pioggia, grandine e neve … sembra novembre

Un’ondata di maltempo proveniente dall’Europa settentrionale ha raggiunto il Mediterraneo centro-occidentale, investendo l’Italia, con neve sulle Alpi e le Prealpi, nevicate e grandinate sparse anche in Toscana e Marche, precipitazioni da nord a sud, vento forte e mareggiate.

L’aeronautica militare prevede per la giornata cielo coperto e precipitazioni diffuse a Nord, con neve oltre i 400-500 metri su alpi e prealpi centro orientali, appennino ligure e rilievi emiliani. I fenomeni si attenueranno tra pomeriggio e sera ad eccezione di Emilia Romagna e basso Veneto. Al centro e in Sardegna sono previste nuvolosità e precipitazioni, con temporali che dalla Toscana si estenderanno dapprima a Lazio ed Umbria poi alle restanti regioni.

In particolare su Toscana e Marche non mancheranno grandinate e nevicate con quota neve localmente in calo fino a 500 metri in serata. Sulla Sardegna è prevista l’attenuazione di nubi dalla sera. A sud e in Sicilia, infine, l’aeronautica militare prevede rovesci su tutto il settore tirrenico, precipitazioni sulla Puglia in attenuazione nel pomeriggio. Calano le temperatura minime, anche sensibilmente, in particolare al centro-nord e sulla Sicilia. I venti sono previsti forti in tutto il paese. I mari sono da molto agitato a localmente grosso a largo della Sardegna, da agitato a molto agitato in Liguria, agitato l’adriatico settentrionale, il tirreno, il canale di Sardegna e dalla sera lo stretto di Sicilia, da mosso a molto mosso l’adriatico centro meridionale.