Tra qualche mese i droni consegneranno i pacchi a domicilio

Tra pochi mesi i droni della più famosa azienda di commercio elettronico solcheranno i cieli per consegnare i pacchi ai clienti.
Secondo quanto annunciato dall’azienda nel corso di una conferenza stampa, i primi test che inizieranno a breve prevedono il trasporto di piccoli oggetti per la casa, come detersivi e prodotti per la cura della persona. I droni utilizzati sono in grado di volare per circa 25 chilometri trasportando pacchi con un peso fino a 2,3 chilogrammi in meno di mezz’ora.

L’azienda, è stato detto, ha già effettuato i suoi primi test di consegna con i droni nel Regno Unito nel 2016: si tratta di apparecchi che possono “decollare e atterrare verticalmente, come un elicottero”, e rimangono anche stabili in presenza di forti venti. Ad inizio anno, era stato annunciato di voler ulteriormente accorciare i tempi di consegna peri clienti abbonati.

Grazie all’impiego dell’intelligenza artificiale, il drone sfrutta alcune telecamere e sensori ottici per potersi muovere evitando gli ostacoli statici e in movimento. È stata probabilmente questa tecnologia a far ottenere alla compagnia l’ok alla fase di sperimentazione da parte della Federal aviation administration (Faa) americana che si occupa della regolamentazione dei traffici aerei.

La scelta delle consegne con i droni rientra nel programma denominato Prime Air, messo in campo per velocizzare al massimo le consegne. In questo piano rientrano anche le spedizioni in un giorno, un proprio aereo cargo e la costruzione di un hub aeroportuale a Cincinnati.