Albero di Natale: dimmi quando lo sfasci e ti dirò chi sei!

Le feste sono finite, ma l’albero di Natale, l’avete sfasciato? Magari si, oppure non avete fretta di farlo. Ecco, anche da questo si vede come siete. Per la serie: dimmi quando togli l’albero a casa e ti dirò chi sei.
Chi lo ha fatto per la Befana probabilmente è un tipo molto preciso. La sua vita è dominata da ordine e rigore, esterno e interno. Se le feste finiscono il 6, dal 7 deve tornare tutto alla normalità. Chi non ha invece ancora nessuna idea di quando riporrà gli addobbi in cantina, è sicuramente un tipo “libero”, non amante delle regole o dei confini, ma della vita e delle sue cose belle, luci di Natale comprese. Chi invece tiene l’albero solo qualche giorno in più, magari perché non ha ancora trovato il tempo, è probabile che sia una persona tollerante con se stessa e con gli altri, capace di apprezzare i momenti felici senza per forza dargli una scadenza.

Poi c’è la Regina Elisabetta, che tiene le decorazioni fino al 6 febbraio per una ragione di “cuore”. Il questo giorno morì il suo adorato papà, Re Giorgio VI, amante del Natale. Nella tenuta di Sandringham, dove la famiglia reale trascorre le feste, per questo gli addobbi rimangono un mese in più.