Anche se è freddo . . . Vietato mandare in letargo la femminilità!

Le donne sono particolarmente freddolose, ma non è una giustificazione per mandare in letargo la femminilità in questo periodo dell’anno.

E’ vero, il gentil sesso sente più freddo degli uomini, e lo dice la scienza. Una ricerca olandese di qualche tempo fa ha spiegato che il corpo femminile ha una percentuale di grassi superiore a quella dei maschi, e siccome i grassi, a differenza dei muscoli, generano meno calore, le signore sentono davvero più freddo. Detto questo, un conto è coprirsi, un conto è scomparire tra maglioni, sciarpe e calzettoni.

Mai infatti, come nei mesi invernali, le donne, magari non tutte, danno più importanza alla necessità di sentire caldo, piuttosto che di sentirsi femminili, soprattutto a casa. Per uscire poi preferiscono un piumino XXL ad un cappottino alla Kate Middleton.

Ecco, non esagerate, soprattutto se siete single e in cerca, fareste meglio a rivedere il vostro guardaroba. I maschietti fanno attenzione all’abbigliamento molto più di quello che dicono.

I capi anti-uomo sono davvero molti, perché vestirsi per piacere a “loro” non è uguale a essere alla moda o a stare calde. Ad esempio, un avvolgente poncho, un gigantesco cappello di pelo, gli stivaloni spianati, i maglioni lunghi quasi fino alle caviglie, non piacciono. Certo, anche le zeppe, i gioielli enormi, i pantaloni larghi, le spalline imbottite, sono tutti capi di moda, ma a sentire il sesso forte assolutamente non attraenti.

Ovviamente non vuol dire che dovete uscire in minigonna e sandali con la neve (anche se c’è chi lo fa), basta trovare una via di mezzo. Un piumino magari avvitato, un jeans e un paio di anfibi non troppo massicci, potrebbero farvi apparire attraenti, stando comunque comode e calde. Provare per credere.