Brutte notizie per i disordinati, l’ordine fa vivere più a lungo!

Brutte notizie per i disordinati, l’ordine fa vivere più a lungo. E’ la conclusione di uno studio della University of Rochester di New York pubblicato sul Daily Mail online. Secondo questa ricerca, inoltre, prima si inizia meglio è. Gli adolescenti ordinati, calmi ed empatici, infatti, avrebbero più probabilità di superare i 60 anni. Al contrario i giovani disordinati e impulsivi, rischierebbero di intraprendere strade sbagliate e di adottare così cattive abitudini che comprometterebbero non poco la salute.

La ricerca è cominciata nel 1960 e a distanza di anni questo è il risultato finale. E pensare che qualche anno fa era uscita una notizia che aveva “rincuorato” i disordinati cronici, ovvero che il caos aiutava a pensare e che in realtà i confusionari tendevano ad essere più sani rispetto a chi era ossessionato dall’ordine, bisogno che mascherava uno scombussolamento interiore e mentale.

Questo perché il cervello, davanti al caos, tende a semplificare, concentrandosi su ciò che è davvero importante. Testimonianze fotografiche come la scrivania ingombra di carte di Albert Einstein, suggeriscono ancora però di circondarci della più grande confusione di oggetti intorno a noi per essere davvero geniali.