Il nostro aspetto reale è diverso da quello che ricordiamo!

Vi siete mai chiesti perché nelle foto degli altri non vi piacete quasi mai? E spesso neanche nelle vostre? La risposta è semplice, i ricordi del nostro volto allo specchio interferiscono con l’immagine di noi che vediamo nelle foto. Il problema, però, è che quello che vediamo negli scatti è il nostro reale aspetto, non considerando i filtri magici.

Secondo una ricerca australiana siamo davvero poco a”capaci” nel riconoscere quale foto, soprattutto del viso, è più vicina all’originale, persino uno sconosciuto ci “riconoscerebbe” meglio. Gli psicologi lo chiamano effetto esposizione e coinvolge anche la nostra voce: abituati a sentirla in testa, quando la riascoltiamo, magari nei messaggi vocali, risulta strana e non ci piace.

Quindi in realtà siamo peggio di ciò che crediamo? Ni! E pensare che poco tempo fa una ricerca sosteneva che allo specchio ci si vede sempre un pò più in carne per colpa della scarsa autostima, soprattutto per quanto riguarda signore e signorine. Ben il 17% delle donne con un peso “giusto”, infatti, si vede in sovrappeso davanti allo specchio e un altrettanto numero di persone non si sente a suo agio mentre si specchia.
Dove sarà la verità a questo punto?