Il principe azzurro… ha i capelli rossi!

Dopo anni di ombra, è finalmente il momento degli uomini con i capelli rossi, la scena adesso è loro. Il merito sarebbe in particolar modo di Ed Sheeran. Da una ricerca inglese di qualche tempo fa è infatti emerso che da quando il cantante ha fatto successo, i così detti ‘pel di carota’ rimorchiano decisamente di più, circa il 30%. I 175 uomini “esaminati” hanno dichiarato, inoltre, che la fiducia in se stessi è aumentata perchè le donne hanno iniziato a prestargli più attenzioni e a guardarli con occhi diversi. Insomma, da incompresi a richiestissimi, ma il merito è anche di una testa coronata.

A dare un grande contributo a questo cambio di tendenza, anche il Principe Harry. Il suo matrimonio con Meghan ha fatto sognare il mondo, la sua simpatia e anche la sua dolcezza hanno fatto centro nel cuore delle donne, anche delle più ciniche, e adesso il “principe azzurro”, nell’immaginario collettivo, ha proprio l’aspetto del secondogenito di Carlo e Diana. Certo anche la bravura e il fascino di attori come Eddie Redmayne, Michael Fassbender e Benedict Cumberbatch hanno messo un “carico” non da poco.

E pensare che sarebbero in via d’estinzione. Uno studio condotto da una società di test genetici scozzese, sostiene che se le temperature aumenteranno ancora questi tratti particolari potrebbero estinguersi. I ricercatori, infatti, ritengono che il gene dei capelli rossi si è evoluto grazie ai cieli nuvolosi e alla mancanza di luce solare per sopperire alla carenza di vitamina D. “Pensiamo che i capelli rossi in Scozia, Irlanda e nell’Inghilterra del nord siano il risultato di un adattamento al clima. Penso che la ragione dell’esistenza della pelle chiara e dei capelli rossi è che non prendiamo abbastanza sole e dobbiamo assumere più vitamina D possibile. Se il clima sta cambiando allora questo influenzerà il gene” ha detto il responsabile della ricerca.

Ovviamente non è detto che accada, e comunque non nel giro di pochi anni.
Cari “redhead” godetevi il vostro meritatissimo momento di gloria!