Le lenti a contatto colorate sono da evitare. Il monito degli esperti

Molto più che trendy, le lenti a contatto colorate consentono di trasformare con un semplice gesto l’espressione del viso, aumentando la possibilità di “fare colpo”.

Tuttavia, da tempo suscitano pareri contrastanti. L’ultimo in ordine di tempo, del tutto negativo, arriva dalla dottoressa Elizabeth Hawkes, consulente oculista alla Cadogan Clinic di Londra.

“Le lenti a contatto impiegate per uso cosmetico sono spesso di scarsa qualità e aumentano il rischio di abrasioni della cornea, cioè di graffiare l’occhio – avverte la specialista – Se questo graffio si infetta, può progredire in un’ulcera che, potenzialmente, può causare perdita di vista fino a cecità completa. Non vale la pena correre questo rischio per il look di una sola serata!”.

La conferma alla riflessione della dottoressa sta tutta nei dati riportati dall’American Academy of Ophthalmology: le persone che indossano lenti a contatto acquistate senza prescrizione, corrono un rischio 16 volte maggiore di sviluppare un’infezione della cornea. Questo avviene perché la maggior parte di chi le applica, lo fa senza prima aver consultato un oculista e senza sapere esattamente come procedere, seguendo gli step di igiene necessari prima, durante e dopo l’applicazione.

Per proteggere la nostra preziosa vista e prevenire infezioni corneali, evitiamo l’uso delle lenti colorate – raccomanda il presidente dello “Sportello dei Diritti” – anche se utilizzate per singole occasioni più o meno speciali. Le lenti a contatto sono strumenti medici, non accessori, e rappresentano un rischio enorme per la salute dell’occhio e per la vista.