Lottare per diventare madre è normale. Parola di Anne Hathaway

Circa il 3% dei bambini che nascono in Italia vengono concepiti in provetta, a fronte di quasi 80mila coppie che si rivolgono ogni anno ai centri di procreazione medicalmente assistita. Per questo ‘lottare’ per diventare madre è un percorso davanti al quale si dovrebbe adottare un atteggiamento rispettoso, comprensivo ed anche ammirato.

I personaggi famosi, possono fare molto per enfatizzarlo, anche grazie ai social. Questa volta ci ha pensato l’attrice premio Oscar Anne Hathaway, con un selfie nel quale ha annunciato la gravidanza

https://www.instagram.com/p/B0T0qLHFWbR/

“Per tutti quelli che attraversano l’inferno dell’infertilità e del concepimento — ha scritto — sappiate che nessuna delle mie gravidanze è stata una linea retta. Vi mando amore extra”.

Una affermazione, la sua, che contribuisce a supportare tutte quelle donne che faticano per diventare madri ed affrontano cure e cicli di fecondazione assistita.

Un po’ come ha fatto Anne, 36enne sposata con Adam Shulman, che dopo il percorso per arrivare ad avere, due anni fa, Jonathan, ne ha affrontato un altro per concepire il secondo figlio. Ovviamente tutto nella massima consapevolezza, prima e dopo, tanto che fece scalpore un altro post dell’attrice datato 2016, dopo la nascita del primo figlio, nel quale dopo avere postato la foto di un paio di jeans strappati scrisse “non vergognatevi se avete preso peso durante la gravidanza. Non vergognatevi se impiegate di più a perderlo. Non vergognatevi se vi arrendete e tagliate i vostri jeans, dato che quelli dell’estate scorsa sono dannatamente corti per le vostre cosce di oggi. I corpi cambiano. I corpi crescono. I corpi si restringono. È tutto amore. Non fatevi convincere del contrario”.

Di fatto ha saputo toccare le corde giuste, visti i commenti che sta raccogliendo la riflessione. In effetti “di vicinanza” hanno bisogno gli aspiranti genitori che, come si evince dal sito “Parole fertili” spesso intraprendono una lotta al buio, tra le promesse della medicina, ma anche tante delusioni. Storie che sono utilissime a chi le scrive, ma soprattutto a chi le legge … ed il post di Anne Hathaway ha avuto questo potere.

“Comincerò con uno”, aveva dichiarato tempo fa in un’intervista parlando del suo desiderio di maternità … “poi mi piacerebbe averne qualche altro e adottare. Vorrei avere tanti figli”. Come biasimarla!