Molestie sessuali: Sylvester Stallone torna al centro della cronaca giudiziaria

Sylvester Stallone dovrà difendersi dall’accusa di violenza sessuale mossagli da una donna, la cui identità non è stata resa nota, presso il Dipartimento di Polizia di Santa Monica. A quanto pare gli agenti hanno dato seguito alla denuncia, legata a un fatto che risale agli anni ’90, e il Procuratore Distrettuale di Los Angeles ha deciso di riaprire il caso. La conferma arriva dal suo portavoce Greg Riesling.

Lo scorso dicembre gli agenti di Santa Monica avrebbero registrato la denuncia di una donna che ha accusato Stallone di averla molestata sessualmente negli anni ’90. L’attore ha respinto le accuse attraverso i propri legali i quali hanno replicato sostenendo che l’attore aveva incontrato la donna nel 1987, durante le riprese di un film ambientato a Israele, ma non l’aveva mai più vista, negando quindi tutte le accuse e denunciandola per falsa testimonianza.

A novembre Stallone aveva dovuto difendersi da un’altra accusa di molestie sessuali avvenuta a Las Vegas alla fine degli anni ’80. Stallone aveva respinto anche questa accusa.