New York: è nato Equinox Hotel ideale per dormire

Che dormire sia un lusso è noto. Lo è per chi è stressato magari per gli impegni lavorativi o perché vive in città particolarmente caotiche, lo è per gli insonni, lo è per anziani, bambini, per chi vuole essere sempre fresco e bello.

Per favorire queste esigenze a New York è nato Equinox Hotel, il primo hotel del sonno al mondo associato all’Equinox Fitness, azienda americana del luxury fitness che già ipotizza di non circoscrivere la struttura a New York, ma di moltiplicarla. L’obiettivo nei prossimi undici anni è di aprirne 33 negli USA, a Seattle e, a seguire, Los Angeles, Houston, Chicago, Hawaii.

Collocato in un grattacielo di 91 piani nell’Hudson Yards, il nuovo polo residenziale, business e intrattenimento in prossimità del fiume Hudson, all’estremo versante occidentale della città, Equinox Hotel ha 212 stanze, delle quali 48 suite e una penthouse. Completano la dotazione una palestra da oltre 5.500 mq, due piscine – interna e esterna – una spa, due ristoranti, un bar con terrazza e vista spettacolare, una dining room privata.

Ovviamente, però, l’esperienza più rigenerante è quella che può essere definita la cura del sonno. L’albergo, infatti, nasce proprio per regalare e regolare il sonno. Le stanze assicurano livelli precisi di temperatura, silenzio e oscurità, così da favorire il sonno ottimale. I letti non presentano molle o parti in metallo, mentre il materasso è realizzato a mano in Grecia con fibre naturali che aiutano a prevenire il sudore notturno. Le persiane a scomparsa garantiscono il buio totale e le finestre sono completamente insonorizzate – un lusso senza pari a New York.

Un’app sulla tivù suggerisce dei tutorial per svegliarsi e per addormentarsi. La doccia del bagno ha tre tipi diversi di gettito d’acqua e anche i prodotti per l’igiene personale sono diversi a seconda se usati al risveglio o prima di andare a dormire. Gli ospiti potranno coccolarsi anche con un delta wave table, un letto con vibrazione che fa cadere in un sonno profondo. Trenta minuti sembrano come aver dormito tre ore.