Nuove Barbie “più inclusive”, perché il gioco insegna

Una Barbie con la vitiligine, una Barbie calva, una con una protesi dorata, un Ken dai capelli lunghi e il primo Ken dai capelli rossi. Sono i nuovi look “più inclusivi” studiati per le Barbie, la bambola icona che dal 1959 è il desiderio di milioni di bambine e bambini.

Barbie Fashionistas è la linea nata nel 2015 entro la quale il brand Barbie offre più diversità e inclusione, si può scegliere fra una grande varietà di tonalità di pelle, colori di occhi, texture e colori di capelli, corporature e look. Una varietà offerta con l’intento di ispirare le bambine a raccontare più storie e a trovare una bambola che si rivolga a ciascuna di loro.

La gamma si è costantemente evoluta, introducendo più di 170 look. Tra le ultime fashion dolls, che dal 15 febbraio saranno disponibili anche in Italia: una bambola senza capelli (bold), una doll dall’incarnato più scuro e con una protesi dorata, Barbie con la Vitiligine, un Ken con capelli lunghi e fluenti. La linea prevede differenti forme del corpo, tra cui Tall, Petite, Curvy e una doll con un busto più piccolo, un punto vita meno definito e braccia più robuste. Dolls che riflettono disabilità permanenti, inclusa una bambola con una protesi e una con sedia a rotelle e rampa di risalita. “Il nostro impegno a dare una migliore rappresentazione del mondo – ha commentato Lisa McKnight, SVP Barbie & Global Head of Dolls – conduce ad un’importante interazione culturale e sappiamo che i nostri sforzi si riflettono su 8 trimestri consecutivi di crescita, con il comparto delle Fashionistas in crescita a doppia cifra nel 2019. Siamo fieri che Barbie continui a evolversi per meglio riflettere il mondo che ci circonda”.

Mattel, offre complessivamente Barbie disponibili in 5 tipologie di corporatura, 22 carnagioni, 76 acconciature, 94 colori di capelli e 13 colori di occhi. Ken è disponibile in 4 corporature, 18 tipi di lineamenti, 13 incarnati, 9 colori di occhi e 22 colori di capelli.