Oggi è il World Kiss Day

Cari romantici, oggi avrete una scusa in più per scambiarvi effusioni con la vostra dolce metà: è il World Kiss Day.
La giornata mondiale del bacio è una festa nata in Gran Bretagna nel 1990, ma ancora poco conosciuta da noi, tutti dovremmo però “celebrarla”. Baciarsi, infatti, non è solo bello, ma fa bene, rende felici e aiuta a dimagrire. La dimostrazione d’amore più dolce del mondo fa bruciare diverse calorie, circa 12 calorie al minuto.

Le curiosità intorno a questo “gesto” sono davvero tante. Partiamo dal “perchè”. In realtà gli scienziati non l’hanno ancora ben capito, soprattutto per quanto riguarda il regno animale, fatto sta che i significati che si attribuiscono al contatto delle labbra di due persone, per esempio, sono comunque molto diversi a seconda del contesto e delle diverse culture.
In molte parti del mondo, soprattutto nei Paesi Occidentali, il bacio è una manifestazione di affetto, ma anche di amore, passione, amicizia. In molti Paesi europei e dell’America Latina, quando ci si incontra, ci si scambiano uno, due, o anche tre, baci sulle guance, in Cina, invece, il bacio è off limits per motivi di igiene, mentre in Giappone è considerato un’usanza decisamente poco educata se eseguita in pubblico. Stessa cosa in alcune regioni dell’Africa, come in Kenya: in diverse tribù le labbra devono essere utilizzate solo per mangiare.
Tra le usanze più curiose, oltre alla celebre abitudine degli eschimesi che esprimono affetto strofinando le punte dei nasi, con labbra serrate e gli occhi chiusi, c’è quella thailandese. Qui il bacio coinvolge anche l’odorato: si appoggia la punta del naso vicino alla bocca dell’amato e inspira lentamente e profondamente. Più “carnale” è il bacio in Papua Nuova Guinea: per i Trobiander consiste nel mordicchiare sia le sopracciglia che un ciuffo di capelli del proprio compagno. Il gesto è molto sensuale ed è severamente vietato in pubblico.
Che dire, buon World Kiss Day, in qualsiasi parte del mondo siate!