Per dimagrire servono anche le giuste parole

La prova costume è arrivata, eppure per quanto ci si impegni l’ago della bilancia non scende.
Per dimagrire, infatti, non dobbiamo sottovalutare l’importanza della mente.

Non sempre basta ridurre le porzioni di pane o di pasta, aumentare quelle di frutta e verdura, o seguire passo passo la dieta, spesso il girovita rimane lo stesso. Ci sono molte spiegazioni. Alcune di carattere semplicemente organico, ma più spesso si tratta di una questione psicologica. La nostra mente influenza, e non poco, il nostro metabolismo, perché per perdere peso bisogna innanzi tutto “dimagrire in testa”, e non sentire più la questione cibo come centrale nella nostra vita. Certo, dobbiamo mangiare per vivere, ma non vivere per mangiare.

Oltre la mente però non vanno sottovalutate neanche le parole. Degli studiosi americani hanno effettuato una interessante scoperta a proposito del “peso” che hanno in una dieta. Anche ciò che abitualmente pronunciamo, relativamente ai cibi, quando ci sottoponiamo ad un regime ipocalorico per dimagrire, incide. Ad esempio non si può sempre parlare di cibo o comunque non si può parlarne sempre con parole di “lode”.
Insomma, meglio spettegolare un pò . . .