Royal Wedding: Harry a Meghan, sei meravigliosa e la favola inizia ….

“Sei meravigliosa”, ha detto Harry a Meghan una volta arrivata all’altare. Lei ha stretto la sua mano e così sono rimasti durante la cerimonia.

Alle 13.15 ufficialmente la coppia ha pronunciato il sì; più veloce lui, addirittura prima che l’arcivescovo di Canterbury terminasse la formula nuziale. Il principe e l’ex attrice americana hanno scelto la Cappella di San Giorgio del castello di Windsor, mentre gli occhi del mondo intero e gli ospiti presenti hanno respirato la loro stessa emozione.

Harry, 33 anni, e la neo duchessa di Sussex, 36, si sono scambiati le promesse nuziali e poi le fedi, guardandosi fissi negli occhi. In uno dei momenti indimenticabili della cerimonia, Harry amorevolmente ha sollevato il velo di Meghan che prima le copriva il volto, per permetterle di pronunciare il giuramento.

Al termine della cerimonia, che è durata circa un’ora, sotto un cielo blu e uno splendido sole si sono scambiati un bacio sulle scale della Cappella, acclamati dai 1.200 membri del pubblico che li attendevano fin dalle prime ore di questa mattina presto sui prati davanti alla chiesa, prima di partire per la processione a bordo di una carrozza trainata da quattro cavalli per salutare la folla festante.

Gli sposi si sono detti “si” davanti alla regina Elisabetta II e ai loro invitati, fra cui un nutrito numero di star invitate alla cerimonia, iniziata poco dopo mezzogiorno con qualche minuto di ritardo sul programma ufficiale. Durante la cerimonia, la coppia è apparsa complice, mentre risuonavana la versione di Ben E. King della canzone “Stand By Me”, interpretata da un coro gospel, e l’inno della squadra di rugby del Galles, tocchi di modernità in una cerimonia altrimenti dai toni tradizionali.

Nelle strade della pittoresca cittadina di Windsor, la canzone è stata ripresa in coro dalle persone assiepate a decine di migliaia lungo la strada – si stima fossero 100.000 – per assistere allo spettacolo, bandiere britanniche alla mano. Il pubblico, silenzioso durante il giuramento, ha sorriso vedendo dagli schermi giganti le reazioni leggermente imbarazzate o divertite della famiglia reale al discorso infiammato sul potere dell’amore di Michael Curry, capo della Chiesa anglicana americana.

Meghan Markle, che indossava un vestito bianco sobrio ed elegante creato dalla stilista britannica Clare Waight per Givenchy, è arrivata a bordo di una Rolls-Royce bordeaux, poco dopo il suo futuro marito, in uniforme, venuto a piedi con il fratello e testimone William.

Meghan, il cui padre era assente per motivi di salute, ha percorso una prima parte della navata da sola, poi all’altezza del coro, ha trovato il Principe Carlo che l’ha accompagnata all’altare. La madre di Meghan, Doria Ragland, una insegnante di yoga, sola rappresentante della famiglia, è apparsa visibilmente emozionata.

Dall’alba, i fan britannici, ma anche americani, hanno preso d’assalto i treni per Windsor, distante una trentina di chilometri da Londra. Fra gli invitati alla cerimonia figuravano il cantante britannico Elton John, la tennista americana Serena Williams, l’attore americano George Clooney con la moglie Amal, la star televisiva americana Oprah Wimfrey, l’ex star del calcio britannico David Beckam con la moglie ex Spice Girl e stilista Victoria. Invitate anche le ex fidanzate di Harry, Chelsy Davy e Cressida Bonas.

Dopo il bagno di folla per le stradine di Windsor, la coppia ha raggiunto la sala dei banchetti del castello di Windsor per una colazione offerta dalla regina per 600 invitati. In serata proseguiranno i festeggiamenti in una villa di campagna del XVII secolo vicina al castello, Fragmore House, offerta dal Principe Carlo. Altro strappo alla tradizione, anche la sposa farà un discorso durante il ricevimento, oltre al Principe Harry e a William.