Taxi … ci si perde di tutto. Italia quinta in Europa

Cellulari, portafogli e chiavi (di casa o della macchina); ed ancora, occhiali, zaini e gioielli. Sono alcuni degli oggetti persi più frequentemente nei taxi.

E non è finita qui, perché nella top list ci sono anche una friggitrice, un dente finto, degli artigli finti da Wolverine, un certificato di morte, un abito da sposa, 4 dipinti.
A rivelarlo, uno studio di Uber in base al quale è stata stilata una classifica dei Paesi in cui si sono smarriti più frequentemente oggetti, in quali giorni della settimana e, soprattutto cosa è stato perso.

Se la Spagna è la nazione più smemorata, l’Italia si piazza al quinto posto, mentre Madrid, Varsavia, Lisbona e Praga sono le città nelle quali, oltre a dimenticare più oggetti si richiede più spesso un supporto tramite app. In Inghilterra, inoltre, un cliente ha dimenticato oggetti personali durante una corsa Uber 19 volte, in Italia 4, in Brasile, invece, ben 27 volte.

Le giornate più ‘smemorine’ variano da città a città. Per Roma e Milano è il venerdì, nell’ultimo anno, poi, il 16 dicembre 2017 è risultato il giorno con più segnalazioni di smarrimento per la città di Londra (più di 500) mentre Parigi l’1 gennaio 2018 sono stati registrati oltre 200 oggetti perduti.

E voi??? avete dimenticato qualcosa di particolare nei vostri spostamenti? … intanto sono allo studio le migliori metodologie da adottare per non lasciare nulla sui sedili …