Capodanno: cenone con gli occhi puntati su Luna, Venere e Sirio

A illuminare la notte di Capodanno non solo i fuochi d’artificio, ma anche stelle e pianeti, grazie al meteo favorevole un po’ in tutta Italia.

Il primo pianeta ad accendersi in cielo sarà Venere, a Sud-Ovest, un po’ più in alto a sinistra rispetto a dove sarà tramontato il Sole. Sarà l’oggetto più brillante nella prima parte della serata e ci accompagnerà il tempo degli aperitivi.

Venere infatti tramonterà intorno alle 19:30, per poi introdurre Sirio, la stella più brillante del cielo notturno, che sorgerà a Est per culminare a Sud verso la mezzanotte.

Accanto Orione, la costellazione più nota del cielo invernale, e più in alto Toro e Gemelli, sempre nel cielo a sud-est. Verso sud-ovest, invece, si faranno ammirare Pegaso, Andromeda e Perseo, facilmente riconoscibili anche dai meno esperti.