Carla Bruni: sono fortunata, essere madre è lavoro più difficile

Carla Bruni torna nelle vesti di cantante con “French touch”, un disco in inglese nel quale rivisita 11 canzoni iconiche della musica mondiale con la produzione di David Forster.

Durante la presentazione tenutasi a Milano, l’ex premiere dame di Francia ha parlato di musica e di vita.

Le canzoni del disco sono state scelte in base alle preferenze “erano tutte abbastanza antiche le canzoni che avevo scelto, degli anni sessanta settanta, quella dei Depeche Mode è degli anni novanta mi sembra già modernissima, ho gusti antichi un po’ classici. Sono più o meno tutte quelle che suonavo anche da ragazza per allenarmi e divertimi prima di scrivere le mie, queste e molte altre, saranno cinquanta, tra cui tante italiane”.

E della sua dimensione di cantautrice ha detto “c’è qualcosa di molto tranquillo nel fatto di essere una cantautrice è molto divertente e ludico, non vedo all’aspetto mitico della canzone, non dico che mi sento collega di questi geni ma in fondo sì. Una canzone non è il David di Michelangelo”.

La moglie dell’ex presidente Sarkozy, ha anche rivelato di prendere costantemente lezioni di canto “le prenderò fino alla morte perché vengo da molto lontano, ero molto timida anche se la mia non sembra la vita di una persona timida ma in realtà lo sono. La lezione mi da nuova fiducia e piacere”.

Comunque, l’attività più difficile rimane quella di madre: “In famiglia come madre non è semplice ma per tutto il resto mi sento non tanto a mio agio ma non poi così tanto a disagio, sono molto adattabile e molto fortunata, non c’è stato nulla di molto difficile per me, la vita è stata sempre abbastanza facile” ha aggiunto, precisando di avere “nessun talento particolare ma molta fortuna e ho cercato di approfittarne al massimo”.

In omaggio al figlio che è un fan del metal Carla Bruni ha inserito nel disco in pezzo degli AC/DC. “È un metal fan e ascolta questo tipo di musica ad alto volume, poverino lo obbligo di tanto in tanto a venire al mio concerto, dice mi piace molto la tua musica perché non vuole offendermi, l’ho fatto per fare piacere a lui … ma c’è rimasto abbastanza male alla mia versione”.