Chi parla con gli animali è particolarmente intelligente

Parlate con i vostri animali o con tutti quelli che incontrate? Alla prossima persona che vi guarda “male” potete tranquillamente dire che è sinonimo di intelligenza. Stessa cosa vale se vi rivolgete a oggetti inanimati, come magari l’auto o una pianta.

Tale comportamento, conosciuto come un antropomorfizzazione e che riguarda il trattare cose o animali come se fossero nostri simili, fino a qualche tempo fa era considerato infantile, ma non è affatto così, tutto questo rende gli esseri umani unici.
Per gli esperti, infatti, la percezione umana in oggetti o cani, gatti e canarini, è sinonimo di un’intelligenza superiore e di una grande sensibilità.

Se quindi vi capita di vedere occhi e bocca in un bosco, di conversare con la vostra macchina, o fare discorsi con il vostro amico a quattro zampe, state pure tranquilli, sarebbe addirittura strano il contrario. Il vostro cervello funziona correttamente e antropomorfizza, segnale totalmente positivo.

E ci sono ottime notizie anche per chi parla da solo, allo specchio o sotto la doccia. Anche i più grandi pensatori si relazionavano con se stessi facendosi domande e dandosi risposte, tanto da arrivare così a importanti conclusioni che hanno cambiato il corso della storia. Quindi non è affatto una roba da matti, anzi.