Figurine, adesso anche con la storia dell’arte

Non solo calciatori, cartoni animati o vip, adesso sulle figurine sbarca anche il mondo dell’arte. Oltre a Ronaldo e Messi, i più piccoli potranno scambiarsi anche la Primavera di Botticelli, le ballerine di Degas e la Gioconda di Leonardo.

Artonauti, l’ album e le figurine dedicate ai quadri e alle opere più importati di ogni tempo, uscirà il prossimo 15 marzo. In vendita in edicola, ma distribuito anche nelle scuole in modo gratuito a seguito della richiesta di un insegnante.

Anche nell’era dei social e delle immagini virtuali, il fascino dell’attaccare immagini non conosce crisi. Aprire il pacchetto, annusare l’odore che ne fuoriesce, e vedere se si sono trovate figurine nuove, o doppioni, è un’usanza che piace da sempre e negli ultimi tempi è tornata più prepotente che mai. Da qui l’intuizione di spostarsi su un settore nuovo. Un progetto intelligente e interessante pensato per bambini dai 7 agli 11 anni, per avvicinarli ad un mondo stimolante, forse però a loro ancora troppo lontano.

L’album dedicato alla storia dell’arte, sarà di 64 pagine, dalla preistoria al Novecento, si passerà dai geroglifici egizi all’Impressionismo, dall’Impero Romano all’Espressionismo, dal Medioevo al Neoclassicismo, senza scordarsi del Rinascimento e il Barocco. Il “percorso” sarà accompagnato da tre simpatici personaggi: da Ale e Morgana, due bambini, e il loro cane Argo.