Golden Globe: per Bohemian Rhapsody due premi prestigiosi

“Bohemian Rhapsody”, il film sui Queen, ha catalizzato l’attenzione ai Golden Globe, aggiudicandosi i premi per il “miglior film drammatico” e “miglior attore”, conquistato da Rami Malek per la sua interpretazione di Freddie Mercury.

I Golden Globe sono assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association, che riunisce i giornalisti internazionali che si occupano di cinema e tv: i vincitori vengono decisi in base ai voti di circa 90 tra di loro.

Le categorie dei Golden Globe sono 25: 14 per il cinema e 11 per la televisione. I premi sono divisi in base al genere del film o della serie tv: esistono premi per il miglior drama e per la miglior comedy, per esempio. A differenza degli Oscar i Golden Globe premiano quindi sia cinema che tv, e non assegnano premi tecnici (come quelli per il trucco o per la fotografia).

Gli altri film che hanno ottenuto le luci della ribalta nella serata, che ha riunito il meglio di Hollywood, sono stati “Roma” del messicano Alfonso Cuaron e “Green Book”, di Peter Farelly. Indicato alla vigilia come grande favorito, “A Star Is Born”, di e con Bradley Cooper, si è invece aggiudicato un solo premio – quello per la miglior canzone originale vinto da Lady Gaga – risultando alla fine il grande sconfitto della serata.La pop star, la performance della quale aveva ammaliato pubblico e critica, ha dovuto cedere il premio come miglior attrice a Glenn Close, che se l’è aggiudicato grazie all’interpretazione in “The Wife – Vivere nell’ombra”. Un altro colpo di scena di questa 76esima edizione.

I premi per le migliori serie tv comedy e drama sono andati a “Il metodo Kominsky” e a “The Americans”. È stato anche dato un premio alla carriera a Jeff Bridges, accolto con una standing ovation.