I lavori intellettuali proteggono la memoria . . .

Lavori manuali e lavori intellettuali, nessuno è più dignitoso o meno dell’altro, quelli che appartengono alla seconda categoria, però, potrebbero aiutare la memoria, anche in tarda età.

I mestieri più complessi dal punto di vista mentale, quelli che richiedono di avere più memoria, come l’avvocato o l’insegnante, riuscirebbero a preservare meglio le abilità cognitive. Ad affermarlo sono alcuni ricercatori scozzesi.

Mantenere il cervello attivo potrebbe essere molto utile con il passare degli anni, e diversi lavori possono giocare un ruolo in questa azione di prevenzione“, sostengono gli scienziati. Avvocati, insegnanti, giornalisti, commercialisti, professionisti della comunicazione e della pubblicità, tanto per citarne qualcuno, potranno contare negli anni su un’ottima memoria, oltre che su un notevole bagaglio culturale, che non guasta mai!