Libri: le prime copie di Harry Potter valgono migliaia di sterline

Ammontano a 170 milioni le copie vendute complessivamente dai sette libri di Harry Potter. Una cifra che incardina l’opera tra i più grandi bestseller di tutti i tempi, anche se all’inizio è stata davvero dura.

La primissima edizione inglese di Harry Potter and the Sorcerer’s Stone del 1996 vendette soltanto 500 copie, delle quali 300 uscite effettivamente nelle librerie. Va da sé che sono proprio le prime edizioni della saga a suscitare l’interesse dei collezionisti di libri rari, soprattutto se firmate da J.K. Rowling in persona

Le quotazioni sono da capogiro: secondo il Daily Mirror, alcune copie sono state vendute per 9.000 sterline nel 2007, e il prezzo d’asta più alto mai pagato per un libro della Rowling, firmato dall’autrice, è di addirittura 1,9 milioni di sterline.

Oltre della prima edizione, è caccia anche delle copie – di qualunque anno e traduzione – con una dedica o una firma di J. K. Rowling. Ad Aberdeenshire, in Scozia, sono state recuperate due copie di Harry Potter e la Pietra Filosofale e Harry Potter e la Camera dei Segreti contenenti dediche scritte a mano dalla Rowling: “Alla famiglia Pope, con tanti ringraziamenti per aver fatto conoscere Harry Potter a così tante persone” e “Alla famiglia Pope, spero che anche questo secondo libro vi piaccia così tanto”. I due libri sono stati valutati 3.000 sterline.

Se amate il maghetto, quindi, tenete sotto chiave le copie dei sette romanzi, specie se autografate … sono un vero investimento. Il loro valore nel tempo non potrà che salire!