L’importanza del nome…

“Lo sai, il nome che si porta significa molto. Sai anche che ai malati spesso si dà un nuovo nome per guarirli, perché col nuovo nome essi ricevono anche una nuova essenza. Il tuo nome è la tua essenza.”, affermava Carl Gustav Jung, nel suo Libro Rosso.

I nomi influenzano noi e gli altri più di quanto pensiamo, c’è una pratica, detta onomanzia, che interpreta il significato etimologico, simbolico e numerico del nome di una persona, e che dice davvero tanto. Ovviamente ci si può credere, o anche no, ma le ricerche sono sempre di più, soprattutto on line.

Il nome è poi un indicatore per formulare un giudizio su chi ci troviamo davanti. Alzi la mano chi non ne ha almeno un paio con cui non vorrebbe mai avere a che fare. Che sia quello di una/o o più ex, di un’amica/o che ci ha fatto soffrire o magari del capo con cui non si ha un ottimo rapporto. Sarà anche superficiale, ma quando conosciamo persone con determinati nomi, anche solo internamente, storciamo il naso. Ma può accadere anche il contrario, si può quindi essere totalmente ben predisposti nei confronti di chi si chiama in un certo modo, un pò insomma come succede con il segno zodiacale. Per non parlare poi di quelli legati a personaggi famosi che possono rivelarsi un vero incubo.

Sono davvero tanti i condizionamenti diretti o indiretti legati al nome che si porta e c’è chi sostiene che scegliamo la persona della vita anche da questo! Ci avete mai pensato?