Vasco Rossi non ci sta! Le canzoni non si strumentalizzano

C’e’ chi dice no lo dico io: i politici devono mettere giu’ le mani dalle mie canzoni! Che imparino a usare parole originali loro e a non strumentalizzare la musica!!”

E’ davvero arrabbiato Vasco Rossi, che in un post su Instagram ha messo le cose in chiaro, dissociandosi dal video postato su Facebook da un senatore del Movimento 5 Stelle che aveva utilizzato il brano per commentare dinamiche politiche di attualità.

“…c’è chi usa le mie canzoni per le sue campagne politiche e di opinione … – ha scritto ancora il Blasco nazionale – voglio sia chiaro che io non autorizzo nessuno a farlo e per quello che mi è possibile cerco di impedirlo..! tanto meno si può pensare che io sia d‘accordo con le opinioni di chi usa le mia musica per chiarire le sue idee confuse !!”

https://www.instagram.com/p/B16uqUVhoK3/

La morale della storia è semplice, la politica non può utilizzare per i propri fini brani che sono espressioni emozionali riguardanti la sfera dei sentimenti e dell’interiorità.

Vasco Rossi è solo l’ultimo artista ad essersi dissociato dalla politica, qualche mese fa lo avevano fatto il nipote e la sorella di Rino Gaetano. In una delle tante interviste avevano infatti ribadito che “la musica di Rino non deve essere usata per scopi politici, che si tratti di una campagna di destra o di sinistra”.

(Foto – Instagram)