Per Elton John un 2019 alla grande … con brivido finale

Un anno più che positivo, con un piccolo intoppo finale!
Il 2019 di sir Elton John non poteva essere migliore, se non fosse per la pubblicazione, per errore, da parte del governo britannico del suo indirizzo.

I dati dell’artista, infatti, figurano nella lista di oltre mille nominativi di vip a cui dovevano essere assegnati i cosiddetti “New Year Honours” concessi il primo giorno dell’anno, apparsa sul sito ufficiale del governo e poi rimossa. Il portavoce dell’ufficio di gabinetto ha assicurato alla Bbc di avere rimediato all’errore dopo un’ora dalla pubblicazione, ma il fatto ha comunque scatenato una certa apprensione.

Poco male, l’umore dell’artista è comunque alle stelle, come aveva precisato nel post pubblicato su Instagram a commento della foto che ritrae l’onorificenza “… il 2019 – aveva scritto, tra l’altro – è stato un anno davvero meraviglioso per me e mi sento straordinariamente benedetto”

La carriera del 72enne Elton John, in effetti, sta vivendo un momento magico, i suoi brani non solo fanno parte della memoria collettiva, ma continuano a coinvolgere un pubblico di tutte le età, tanto che il regista Dexter Fletcher ha pensato bene di realizzare “Rocketman”, il biopic in cui l’attore Taron Egerton, interpretando Your Song ha commosso la stessa “voce originale”.

L’anno che si sta concludendo, ha visto il cantautore di Pinner impegnato su più fronti, quello musicale – con “Farewell Yellow Brick Road Tour” il lungo e fortunato tour d’addio (benché per un malore la star britannica è stata costretta ad annullare una data a Indianapolis per recuperarla nel 2020 – ndr) – ed anche quello editoriale, con la pubblicazione dell’autobiografia “Me” in cui racconta anche l’amicizia che lo lega a colleghi noti, dei quali ha enfatizzato soprattutto l’aspetto umano – come per Michael Jackson – nell’intento di far conoscere tutto ai figli Zachary ed Elia. Inoltre, solo qualche mese fa, ha ottenuto dalla Francia, nelle mani del presidente Emmanuel Macron, l’onorificenza della Legion D’Honneur, il più alto riconoscimento civile per lo Stato Francese.

La lista di soddisfazioni è talmente lunga che in un video postato sui social, sir Elton John, sottolinea “… Grazie per aver reso questo 2019 l’anno di maggiore successo della mia carriera. Wow, a 72 anni sono rimasto a bocca aperta ….”