Speciale per un’Ora d’Amore suona al ritmo di Dolcenera … Su Radio Subasio

C’è stata una lettura che mi ha colpita. ‘Donne che corrono coi lupi’ della psicanalista junghiana Clarissa Pinkola Estés. E’ un libro che invita la donna a ritrovare la sua anima selvaggia e che mi ha spinto a uno studio delle percussioni del sud del mondo, da cui è nato il mio nuovo singolo”.

A dirlo Dolcenera. L’artista salentina, approdata nel mondo della musica con la consapevolezza di omaggiarne la tradizione cantautorale ed uno dei suoi massimi protagonisti, Fabrizio de André, del quale scelse una canzone come nome d’arte, sarà la prossima ospite dello “Speciale per Un’ora d’Amore” su Radio Subasio. questa sera, dalle 22,00, sarà un piacere compiere insieme un viaggio sonoro caldo, affascinate e ritmico, sulla scia delle emozioni, vissute e, perché no, da vivere.

La trasmissione cult di Radio Subasio, continua ad impreziosirsi con presenze importanti, personaggi della musica italiana ed internazionale, chiamati ad improvvisarsi conduttori radiofonici per personalizzare la scaletta, condividendo il microfono con la nostra Roberta Reversi.

E’ certo che anche il viaggio con Dolcenera sarà particolarmente affascinante.
L’artista a due anni dall’ultima partecipazione al Festival di Sanremo con il brano “Ora o mai più (le cose cambiano)” e l’avventura in veste di coach al talent The Voice 2016, è tornata con un singolo inedito, “Un altro giorno sulla terra”, scritto e arrangiato da lei, che anticipa un nuovo progetto discografico e si accompagna a un videoclip girato in Brasile, a Rio de Janeiro. Un progetto complesso, che l’ha portata in viaggio tra California, Nevada, Miami, Brasile, Cuba, ad ascoltare le sonorità di artisti come Nina Simone, Stromae e l’afro-trap francese di MHD. “Questo per sentirmi in evoluzione – ha dichiarato – imparare cose nuove, arricchirmi”.

Soprattutto, l’ha stimolata a riflettere, scorrendo le pagine di ‘Donne che corrono coi lupi’ “su come nel corso dei secoli la donna sia stata relegata al ruolo di persona più fragile, da proteggere, da difendere, e sia stata ampiamente frustrata nella sua espressione personale. Nelle tribù che l’autrice del saggio ha studiato, invece, la donna è la lupa, nel senso che è sia madre, sia cacciatrice – quindi procacciatrice di cibo -, e in più sa stare in gruppo. Non solo, partendo dal pensiero junghiano, Clarissa Pinkola Esté parla anche di musica afferma che la donna selvaggia vive di poesia, percussioni e canto, e che il momento in cui riscopriamo quella donna dentro di noi coincide con l’attimo che precede l’ispirazione. Una visione che mi ha aiutata a mettermi in contatto con la mia parte più creativa, a togliermi i vestiti che il momento storico che viviamo ci mette addosso, a spogliarmi di tutto, a tornare alle origini. E alle origini ho trovato il ritmo …

Sarà, pertanto uno ‘Speciale per un’Ora d’Amore’ capace di seguire il battito del cuore, così da scandirne le note più recondite.
Da anni gli ascoltatori di Radio Subasio si riconoscono e si perdono nelle canzoni di “Per un’Ora d’Amore”. Una volta di più potranno farlo con la certezza che il mondo interiore può diventare un patrimonio comune.

Appuntamento allora a questa sera con un’artista originale e passionale, che ben incarna lo spirito del programma. …. Se siete curiosi di conoscere quali sono le canzoni d’amore che rendono indimenticabili i momenti di Dolcenera … basta semplicemente rimanere su Radio Subasio.