MASSIMO ARESU

Massimo Aresu

Sono nato sul mare e quel profumo di casa lo porto nel cuore.
All’occorrenza mi porto dietro un poster gigante da piazzare occasionalmente sulla parete, è un po’ ingombrante ma non è poi così male.
L’unica cosa è che non ti ci puoi tuffare!
Poi se ti ritrovi nello zaino una radio e due pile è fatta, resto completamente ipnotizzato e a quel punto diventa un serio problema convincermi ad andar via…
Certo, le due cose non vanno sempre di pari passo; ho tradito il mare con la radio a 16 anni, quando i miei compagni si fiondavano in spiaggia e io correvo a trasmettere, perché tanto parlare dentro a quel microfono mi permetteva di stare davanti a tutti i mari che volevo e anche a più d’uno contemporaneamente!
E ancora oggi, che sono entrato nel vivo degli ‘enta’, continuo a sorprendermi e a innamorarmi ogni giorno di più della magia senza fili più straordinaria che io conosca.
Ci sentiamo nel weekend di Radio Subasio a partire dalle 6!

Condividi sui social!