Acqualagna capitale del Tartufo Bianco: Radio Subasio non può mancare!

Per Radio Subasio è una tradizione “profumata” essere radio ufficiale della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna.

E’ così, ovviamente, anche nel 2021, per la 56esima edizione, con Sua Maestà il Tartufo celebrato nei giorni 24, 30, 31 ottobre e 1, 6, 7, 13, 14 novembre 2021.

Tra i più importanti appuntamenti del settore a livello internazionale, la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco vanta un’offerta ampia e innovativa.

Oltre alla Mostra vera e propria il calendario offre eventi, performance gastronomiche e culturali, super ospiti del mondo dello spettacolo, Maestri che hanno fatto grande la cucina italiana.

Una kermesse unica, dai grandi numeri, per un territorio che ha saputo distinguersi al mondo come distretto economico del celebre Tuber Magnatum Pico.

Si contano 250 tartufaie coltivate (di tartufo nero e una decina di tartufaie sperimentali controllate di Bianco pregiato), dodici punti vendita specifici di tartufo e dieci aziende che lo trasformano e lo commercializzano in tutto il mondo.

Il tartufo – ha sottolineato Francesco Acquaroli, presidente della Regione Marche durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento 2021 – è un’eccellenza marchigiana assolutamente competitiva a livello internazionale e dobbiamo spingere per portare la qualità della nostra terra, farla conoscere e caratterizzare un turismo e un’accoglienza in linea con le potenzialità della nostra regione“.

In queste giornate, Acqualagna invita i visitatori a immergersi in una tradizione secolare attraverso la grande mostra mercato, il salotto da gustare tra cooking show con chef stellati, esibizioni, sfide tra vip in cucina, spettacoli e degustazioni, percorsi, mostre, laboratori didattici e creativi per adulti e bambini, esperienze sensoriali, visive e olfattive insieme a momenti di grande passione nell’assaggio di un sapore unico, il più prezioso di questa terra.

Per Mirco Carloni, vicepresidente della Regione Marche e assessore all’Agricoltura: “la strategia di promozione regionale che stiamo strutturando attorno al tartufo sarà capace di esaltare le singole peculiarità territoriali e nel contempo irrobustire un brand Marche forte e riconoscibile, capace di garantire quel valore aggiunto di cui tutto il sistema del tartufo marchigiano potrà beneficiare”.

Acqualagna, è un vero giacimento tartufigeno: detiene il primato italiano nella vendita del tartufo, patrimonio fondamentale dell’economia e della cultura gastronomia dell’area. Qui si concentrano, infatti, i due/terzi della produzione nazionale, destinati nei luoghi diversi del mondo.

Crescono qui ben quattro varietà, una per ogni stagione: il Tartufo Bianco (Tuber Magnatum Pico dall’ultima domenica di settembre al 31 dicembre), il Tartufo Nero Pregiato (Tuber Melanosporum Vitt dal 1° dicembre al 15 marzo), il Tartufo Bianchetto (Tuber Borchii Vitt dal 15 gennaio al 15 aprile), il Tartufo Nero Estivo (Tuber Aestivum Vitt dal 1° giugno al 31 agosto e dal 1°ottobre al 31 dicembre).

Per tutte le informazioni Ufficio Turistico: Tel. 0721/796741 turismo@acqualagna.com