A Reggio Emilia ci sarà piazza Bryant

Reggio Emilia diventa la prima città italiana ad omaggiare Kobe Bryant, intitolandogli la nuova piazzetta affacciata sul PalaBigi che si affaccia su via Guasco, come ha annunciato il sindaco Luca Vecchi.

Kobe ha giocato nelle giovanili della squadra emiliana mentre il padre era protagonista in prima squadra.

“Il suo sorriso, il suo amore per il basket ci sono entrati dentro e un po’ di Reggio Emilia era entrata per sempre in lui – ha detto il primo cittadino – come ci aveva raccontato qualche anno fa tornando nella nostra città, che lui chiamava casa”.

Intanto i Los Angeles Lakers annunciano il rinvio del derby con i Clippers: “È un momento difficile per tutti noi”, mentre è commovente il messaggio social di LeBron James, che di Kobe Bryant era un grande amico

View this post on Instagram

I’m Not Ready but here I go. Man I sitting here trying to write something for this post but every time I try I begin crying again just thinking about you, niece Gigi and the friendship/bond/brotherhood we had! I literally just heard your voice Sunday morning before I left Philly to head back to LA. Didn’t think for one bit in a million years that would be the last conversation we’d have. WTF!! I’m heartbroken and devastated my brother!! 😢😢😢😢💔. Man I love you big bro. My heart goes to Vanessa and the kids. I promise you I’ll continue your legacy man! You mean so much to us all here especially #LakerNation💜💛 and it’s my responsibility to put this shit on my back and keep it going!! Please give me the strength from the heavens above and watch over me! I got US here! There’s so much more I want to say but just can’t right now because I can’t get through it! Until we meet again my brother!! #Mamba4Life❤️🙏🏾 #Gigi4Life❤️🙏🏾

A post shared by LeBron James (@kingjames) on

Non sono pronto ma ci provo – ha scritto – Sono qui seduto e cerco di scrivere qualcosa di sensato per questo post ma appena ci provo ricomincio a piangere pensando a te, alla mia nipotina Gigi e all’amicizia/legame/fratellanza che avevamo! Ho letteralmente sentito la tua voce domenica mattina prima della nostra partenza da Philadelphia per tornare a LA. Non avrei mai e poi mai immaginato che quella sarebbe stata la nostra ultima conversazione. Ho il cuore spezzato e sono disperato fratello mio. Ti voglio bene fratello maggiore. Il mio affetto va a Vanessa e alle ragazze. Ti prometto che porterò avanti la tua eredità. Significhi cosi tanto per tutti noi, soprattutto per la #LakerNation e adesso è mia responsabilità caricarmi il peso sulle spalle e andare avanti. Ti prego, dammi forza dall’alto e prenditi cura di me. Ora siamo qui. Ci sono così tante altre cose che vorrei dire ma adesso proprio non ci riesco. Fino a quando non ci rincontreremo #Mamba4Life #Gigi4Life”.