Assisi: Mostra filatelica su San Fracesco e Papa Francesco

Saranno circa 2000 le opere in esposizione nella mostra filatelica su San Francesco e Papa Francesco visibile nel Museo del Tesoro della Basilica di San Francesco ad Assisi, fino al 30 ottobre.

In occasione dell’inaugurazione, sabato 9 aprile alle 16, nel chiostro superiore del Sacro Convento, all’ingresso del Museo, il personale di Poste Italiane sarà a disposizione per uno speciale annullo filatelico valido esclusivamente sabato e avente per soggetto san Francesco e la sua Basilica.

La mostra, curata da Fabrizio Fabrini, è articolata in due filoni di ricerca: uno riguarda Assisi, san Francesco e il Cantico delle Creature, e l’altro il pontificato ed il pensiero di Papa Bergoglio.

L’obiettivo è raccontare il Poverello e Papa Francesco attraverso la filatelia.

Tra i francobolli “speciali” in esposizione, quello emesso dal Regno d’Italia nel 1926 per celebrare il VII Centenario della morte di San Francesco dove viene raffigurato il Transito, la morte del Santo in attesa di salire in Cielo, circondato dai Suoi confratelli.

Prezioso il francobollo celebrativo del Pontificato di Sua Santità Papa Francesco in lastra d’argento e rifiniture in oro realizzato nel 2013 in una emissione congiunta di: Repubblica Italiana, Città del Vaticano e Repubblica Argentina.

E’ la principale esposizione filatelica su San Francesco e Papa Bergoglio – ha dichiarato Fabrizio FabriniSperiamo che il Santo Padre trovi il modo ed il tempo di visitarla in occasione di una sua venuta ad Assisi”.

La mostra è allestita all’interno del Museo del Tesoro della Basilica di San Francesco, diretto da fra Thomas Freidel, che ospita un centinaio di opere, fra cui il Calice di Guccio di Mannaia, dono del primo papa francescano Niccolò IV, il messale miniato di san Luigi IX e l’arazzo fiammingo raffigurante l’albero francescano.

Custodisce inoltre la Collezione Perkins, dono dello storico dell’arte Frederick Mason Perkins (1955), costituita da una cinquantina di tavole (secc. XIV-XVI), tra cui opere di Pietro Lorenzetti, di Lorenzo Monaco e del Sassetta. Il museo possiede infine anche un’area dedicata alla musica, con strumenti musicali del XVII e del XVIII secolo.

Questa esposizione che riveste notevole interesse non solo per i collezionisti – ha sottolineato fra Thomas svolge una funzione culturale sia dal punto di vista estetico e formale, sia da quello del contenuto. Questi piccoli pezzetti di carta, a volte comuni e a volte preziosi, diventano mezzo di comunicazione attraverso il linguaggio di un’immagine che colpisce in maniera immediata.

La collezione ripercorre la storia e la vita di san Francesco e di Papa Bergoglio, con immagini e brevi didascalie, accompagnate da tutte le risorse della filatelia, dal comune francobollo agli “interi postali”, dagli annulli più rari agli esempi di spedizioni prefilateliche (quando il francobollo ancora non esisteva), dalle cartoline antiche ai giornali d’epoca”.

Ci auguriamo – ha dichiarato il portavoce dei frati del Sacro Convento di Assisi, fra Giulio Cesareopossa contribuire a far scoprire ancora di più quanto siano amati e apprezzati nel mondo il Santo di Assisi e il Papa venuto quasi dalla fine del mondo, che ha voluto assumerne il nome”.

La mostra è ad ingresso gratuito e sarà visitabile dal martedì al sabato dalle 10 alle 17 e la domenica dalle 11 alle 17.