Coronavirus: positivi alcuni gorilla dello zoo di San Diego

Alcuni gorilla dello zoo di San Diego sono risultati positivi al coronavirus e alcuni di essi hanno sviluppato sintomi.

Si tratta del primo focolaio rilevato di Covid-19 tra questo tipo di primati in cattività.

Dalle prime dichiarazioni della direttrice del parco Lisa Peterson alla Associated Press si è appreso che otto gorilla che vivono insieme nel parco potrebbero avere il virus. Alcuni di essi tossirebbero pure.

Il governatore della California, Gavin Newsom, ha successivamente confermato che almeno due sono positivi al test del coronavirus e tre sono sintomatici.

Apparentemente l’infezione è stata trasmessa da un dipendente del parco, positivo ma asintomatico.

I veterinari stanno monitorando i gorilla che restano nel loro habitat.

Al di là di un po’ di tosse e raffreddore, i gorilla stanno bene – ha detto Peterson – il branco fa quarantena insieme, mangiano e bevono, speriamo in un pieno recupero”.

Il coronavirus, che probabilmente si è originato nei pipistrelli, è stato trasmesso dall’uomo ai cani e a vari felini, tra cui gatti, ma anche ad alcune tigri negli zoo Bea