Covid-19: Oms, Italia ancora sotto controllo. Lo studio, il virus su banconote e telefonini attivo 28 giorni

In questo momento la situazione” Coronavirus in Italia “è ancora abbondantemente sotto controllo e pone nuove misure che il governo si appresta a preparare e disporre”.

Lo ha detto nel corso di un’intervista radiofonica Ranieri Guerra, vice direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità e componente del Comitato tecnico scientifico.

Per Guerra, non si tratta di bravura” quella dell’Italia rispetto agli altri Paesi UE, “ma di andamento dell’epidemia e di misure messe in atto. L’Italia ha fatto un ottimo lavoro soprattutto su un impianto di monitoraggio continuo e di rilevazione con le amministrazioni locali. Altri Paesi, con una struttura più centralizzata, hanno preso un po’ in ritardo il risorgere del contagio e della trasmissione. Speriamo che le misure prese possano avere successo, ma lo vedremo tra un paio di settimane.

Intanto la ricerca non si ferma. Uno studio dell’Agenzia nazionale australiana per la scienza ha rilevato che il virus può restare infettivo sulle superfici come le banconote, gli schermi dei telefonini e l’acciaio inossidabile per 28 giorni.

Secondo gli scienziati, nonostante il primo veicolo di trasmissione siano le particelle aeree, esistono prove che la pandemia si possa diffondere anche attraverso il contatto con una superficie infetta. Secondo altri studi la sopravvivenza era stata testata per due o tre giorni su vetro e banconote e per sei giorni sulla plastica e sull’acciaio.

Lo studio, pubblicato sul Virology Journal, ha stabilito che il Covid-19 sopravvive per meno tempo a temperature più alte rispetto a quelle più basse e smette di essere infettivo entro 24 ore a 40 gradi sulle superfici. Resiste di più sulle superfici lisce invece che su quelle porose come i vestiti su cui il grado di contagiosità non permane dopo i 14 giorni.