E’ morto Gianluca Vialli

La notizia aleggiava già nell’aria, ma nessuno avrebbe voluto ancora pubblicarla.

Gianluca Vialli, ex attaccante e capo delegazione della Nazionale di Calcio, ha perso la sua battaglia contro un tumore al pancreas con cui conviveva da cinque anni.

Vialli era ricoverato a Londra, dopo che il 14 dicembre scorso aveva stoppato tutti gli impegni con un lungo e commosso messaggio.

“… ho deciso di sospendere – si leggeva, tra l’altro – spero in modo temporaneo, i miei impegni professionali presenti e futuri. L’obiettivo è utilizzare tutte le energie psico-fisiche per aiutare il mio corpo a superare questa fase della malattia, in modo da essere in grado al più presto di affrontare nuove avventure e codividerle con tutti voi“.

Il calcio è in lutto, ma non solo. Vialli, al pari di Sinisa Mihajolic e Pelè – morti rispettivamente il 16 e 29 dicembre scorso – era un campione positivo, sul campo e fuori, portatore di valori “alti” e di estremo coraggio. Mancherà!