In arrivo la perturbazione atlantica autunnale

Tra le prime nebbie in pianura al Nord e i residui tepori estivi al sud, si fa largo una perturbazione atlantica autunnale.

Nei prossimi giorni l’Italia verrà raggiunta da un fronte instabile di origine atlantica.

La perturbazione sarà la responsabile del ritorno delle piogge a partire dalle regioni settentrionali.

Il team del sito iLMeteo.it avvisa che i precursori del fronte saranno non solo le nebbie sulla Pianura Padana (segno dell’invecchiamento dell’alta pressione), ma anche i venti meridionali più umidi che aumenteranno la nuvolosità su molte regioni.

I venti più miti e la nuvolosità più diffusa saranno i responsabili dell’aumento, anche sensibile, delle temperature notturne.

Da giovedì la perturbazione raggiungerà il Nord con le piogge che interesseranno soprattutto i settori alpini, prealpini e la Liguria centro-orientale.

Nei giorni successivi le precipitazioni si porteranno al Centro, soprattutto su Marche, Umbria, Lazio e localmente in Sardegna, mentre nel corso del weekend si estenderanno su alcune regioni del Sud, come Sicilia e Puglia.

Nel frattempo al Nord tornerà a ricostituirsi l’alta pressione che riporterà condizioni di tempo nuovamente soleggiato ma una ennesima diminuzione delle temperature, specie notturne.