Papa Francesco: pensiamo a tutte le pandemie, oggi preghiera, digiuno e carità

Dobbiamo pensare anche alle altre pandemie: pandemie delle guerre e della fame e altre ancora. Importante è che oggi insieme preghiamo ognuno secondo la propria tradizione, giornata di preghiera, digiuno e carità. Quando Dio vide che il popolo di Ninive si convertì fermò la pandemia”. Lo ha detto Papa Francesco nel corso della messa a Casa Santa Marta in Vaticano commentano il passo del Libro di Giona in cui il profeta invita il popolo di Ninive a convertirsi per non subire la distruzione della città.

Oggi è un giorno di fratellanza – ha spiegato -È un giorno di penitenza e di preghiera. La pandemia è venuta come un diluvio. Ma ci sono tante altre pandemie e non ce ne accorgiamo, guardiamo da un’altra parte, siamo indifferenti di fronte ad altre tragedie. Nei primi 4 mesi di quest’anno sono morte quasi 4 milioni di persone di fame: la pandemia della fame”. “Chiediamo che Dio benedica tutti noi e che abbia pietà di noi”, ha aggiunto ancora.