Scuola: Ministro, in migliaia al lavoro per settembre in presenza

Per l’anno prossimo centinaia di migliaia di persone stanno lavorando per permettere una scuola in presenza ma non buttiamo via quello che abbiamo imparato”.

Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, intervenendo al webinar del CeSPI “I giovani nel cuore dell’Europa”.

Non è vero che la scuola è stata chiusa: chi lo dice non ha vissuto nelle nostre scuole.

Abbiamo capacità di usare strumenti che prima non avevamo usato in maniera così generalizzata, abbiamo dimostrato la capacità di voler essere vicini anche se siamo fisicamente inibiti dall’essere presenti: tutto questo non va buttato, ma tenuto”, ha detto ancora il ministro.

Usiamo gli strumenti per creare una scuola europea, che non si fa solo con una giusta analisi con i ministri europei per andare verso una convergenza dei sistemi educativi e per fare un interscambio continuo e sistematico tra i nostri studenti”.