Vaccino in vacanza: da 1 luglio operativo l’accordo Liguria e Piemonte

È il primo accordo in tal senso che diventa operativo: dal primo di luglio se un cittadino piemontese viene in vacanza per almeno due settimane in Liguria o se un cittadino ligure predilige le montagne del Piemonte potrà accedere al servizio vaccinale della Regione confinante”.

Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti in videoconferenza congiunta con la Regione Piemonte e il governatore del Piemonte Alberto Cirio, commentando l’accordo sulla reciprocità vaccinale in ambito turistico tra le due regioni confinanti.

L’accordo fatto segue le linee guida nazionale e fa da apripista per altre regioni d’Italia che lo ritengono opportuno. Un accordo – sottolinea Toti – che va in aiuto in un momento in cui, almeno in Regioni come Liguria e Piemonte, la campagna vaccinale sta rallentando. Un’agevolazione che mette tutti quanti più al sicuro rispetto ai rischi che si corrono”.

Vicina l’intesa anche la Lombardia, che insieme alla Liguria ha trasmesso al commissario Francesco Paolo Figliuolo una “bozza di quello che potrebbe essere un accordo” sulle vaccinazioni in vacanza.

Lo ha annunciato il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, a margine dell’inaugurazione della mostra per i 60 anni di Palazzo Pirelli a Milano.

Stiamo facendo le valutazioni, abbiamo trasmesso al commissario Figliuolo la bozza di quello che potrebbe essere un accordo. Dopo prenderemo una decisione”, ha spiegato Fontana.