Venezia: dal 1 agosto stop grandi navi in Laguna

 Stop dal primo agosto alle grandi navi a Venezia.

Il governo ha deciso che “le vie urbane d’acqua Bacino di San Marco, Canale di San Marco e Canale della Giudecca di Venezia monumento nazionale in cui, dal 1 agosto 2021, è vietato il transito di navi aventi almeno una delle seguenti caratteristiche: stazza lorda superiore a 25.000 tonnellate; lunghezza dello scafo a galleggiamento superiore a 180 metri; tiraggio aereo superiore a 35 metri, con esclusione delle navi a propulsione mista vela-motore; impiego di combustibile in manovra con contenuto di zolfo uguale o superiore allo 0,1%”.

Il decreto, hanno fatto sapere dal ministero della Cultura, stabilisce anche compensazioni in favore delle compagnie di navigazione, del gestore del terminal di approdo interessati dal divieto di transito, delle imprese titolari di contratti d’appalto di attività comprese nel ciclo operativo di detto gestore e dei lavoratori dei comparti della navigazione e della logistica connessa al transito delle navi nelle vie urbane d’acqua.

Inoltre, il documento nomina il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale di Venezia come Commissario straordinario per la realizzazione di almeno quattro punti di attracco temporanei nell’area di Marghera, destinati anche alle navi adibite al trasporto passeggeri di stazza lorda superiore alle 25.000 tonnellate.

Lo stesso Commissario si occuperà anche della manutenzione dei canali esistenti, previa Valutazione di impatto ambientale e degli interventi accessori per il miglioramento dell’accessibilità nautica e della sicurezza della navigazione.