2 ottobre: Pollo Arrosto Day … ma a chi non piace!!!

Il 2 ottobre è “Pollo Arrosto Day”!!! Quest’anno si sta registrando un aumento record dei consumi e delle vendite che ha toccato il 20% nelle prime settimane di marzo e il 12% medio nel primo semestre 2020.

Le carni di pollo, con 20 kg a testa all’anno, sono le più presenti sulle tavole degli italiani con oltre 1/3 (35%) della spesa totale. A seguire quelle bovine (33%) e di maiale (20%).

E’ quanto emerge dai dati Ismea diffusi da Coldiretti in occasione della quarta edizione della Giornata.

Nel confronto con il resto del mondo, i consumi dell’Italia si attestano sotto la media UE che supera i 25 kg mentre negli Stati Uniti e in Canada si tocca il picco di 47,4 kg pro capite e in America Latina si arriva a 32,2.

L’Italia può contare su una rete di 6.300 allevamenti professionali che offrono lavoro a 64mila persone per una produzione di oltre 1,3 milioni di tonnellate di carni avicole, in grado di garantire l’autosufficienza al Belpaese.

La ricetta del pollo arrosto fa parte della tradizione gastronomica italiana tanto da essere citata anche da Pellegrino Artusi, del quale nel 2020 si celebrano i 200 anni dalla nascita

Il suo famoso trattato “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” diede un contributo fondamentale per amalgamare, prima a tavola e poi nella coscienza popolare, le diverse realtà regionali secondo una tradizione che ancora oggi tiene unito il popolo italiano in un unico senso d’appartenenza.

Le carni di pollo – suggeriva Artusi – risulteranno più tenere e di miglior colore se le arrostirete involtate dentro ad un foglio la cui parte aderente alla carne sia prima stata unta di burro; per evitare che la carta bruci, ungetela spesso all’esterno. A mezza cottura levate il foglio e terminate di cuocere il pollo, il tacchino o altro che sia, salandoli ed ungendoli”.

Il pollo arrosto è però anche un piatto glocal e interreligioso essendo accettato come carne dalle tre grandi religiose monoteiste mondiali mentre la sua preparazione unisce le tradizioni gastronomiche di ogni Paese: dagli Usa al Giappone, dalla Thailandia all’India, passando per Sudamerica, Portogallo e Francia.

Il pollo è il piatto “trasversale” per eccellenza che appassiona anche attori e personaggi dello spettacolo. Ne sono veri fan, tra gli altri, Cameron Diaz, Lady Gaga, Gwyneth Paltrow, Arnold Schwarzenegger, Elisabetta Canalis, oltre lo chef e star della tv Alessandro Borghese.