Alessia Marcuzzi, è un periodo difficile ma tu Roma bella, tornerai a splendere

E’ un periodo difficile ma tu Roma bella, tornerai a splendere più di prima e noi torneremo ad innamorarci ancor più di te. Tanti auguri
All’indomani del natale di Roma, Alessia Marcuzzi sulla sua pagina Instagram pubblica un filmato che accompagna la sua “Lettera d’amore per te che sei la più bella del mondo”. Un messaggio accompagnato da un cuore e gli hastag #natalediroma #buoncompleannoroma #roma #cittaeterna

View this post on Instagram

LETTERA D’AMORE PER TE CHE SEI LA PIU’ BELLA DEL MONDO: Ieri era il tuo compleanno citta’ mia. Ed io non smetto mai di ammirarti, di pensare che bella come te non c’e’ nessuno al mondo. Sai che c’e’ Roma ? E’ che spesso noi ci dimentichiamo di te, perche’ ti abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, e siamo troppo abituati al tuo splendore. E invece dovremmo guardarti sempre, dovremmo ringraziare di essere nati qui….perche’ ogni angolo di te e’ un posto magico, che ci invidia tutto il mondo. In questi giorni ce ne rendiamo conto un po’ di piu’, perche’ ti vediamo nuda ,senza vestiti e senza ornamenti….e forse ancor piu’ bella. E tu te ne stai li’, probabilmente ancor piu’ serena, nel silenzio della natura, e senza troppa gente intorno a soffocarti, e qualche volta purtroppo, a prendersi gioco di te. Ma ci starai poi cosi’ bene? Non lo so… sei un’opera d’arte magnifica e come tutte le cose belle, hai bisogno anche tu di essere adulata. Io me ne ero dimenticata di te. Scusa. Della bellezza di Piazza Navona. Della sua Fontana dei Quattro Fiumi, opera del Bernini che simboleggia i quattro continenti, le quattro parti del mondo conosciuto, con ciascun fiume che scorre in una terra diversa: che cosa incredibile! E’ un periodo difficile ma tu Roma bella, tornerai a splendere piu’ di prima e noi torneremo ad innamorarci ancor piu’ di te. ❤️ Tanti auguri #natalediroma #buoncompleannoroma #roma #cittaeterna Video by @snils

A post shared by Alessia Marcuzzi (@alessiamarcuzzi) on

“Ieri era il tuo compleanno città mia, Roma – si legge nel post – Ed io non smetto mai di ammirarti, di pensare che bella come te non c’è nessuno al mondo. Sai che c’è Roma mia? E’ che spesso noi che ti viviamo, ci dimentichiamo di te, perché ti abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni, e siamo abituati al tuo splendore.
E invece dovremmo guardarti sempre, dovremmo ringraziare di averti qui …. perché ogni angolo di te è un posto magico, che ci invidia tutto il mondo. In questi giorni ce ne rendiamo conto ancora di più, forse perché ti vediamo nuda, senza vestiti e senza ornamenti, e forse ancor più bella.

E tu te ne stai lì, probabilmente ancor più serena – scrive ancora Alessia – nel silenzio della natura e senza troppa gente intorno a soffocarti, e qualche volta purtroppo, a prendersi gioco di te. Ma ci starai poi così bene? Non lo so … sei un’opera d’arte magnifica e come tutte le cose belle, hai bisogno anche tu di essere adulata. Io me ne ero dimenticata di te. Scusa.
Della bellezza di Piazza Navona – prosegue – Della sua Fontana dei Quattro Fiumi, opera del Bernini che simboleggia i quattro continenti, le quattro parti del mondo conosciuto, con ciascun fiume che scorre in una terra diversa: che cosa incredibile!”.

Tra le iniziative per ricordare il Natale di Roma, sul proprio canale YouTube il ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo ha pubblicato un video esclusivo.
Protagoniste la luce e l’astronomia, che nell’età imperiale erano al centro della Dies Romana.

Il timelapse realizzato dall’ufficio stampa del Mibact riproduce uno dei primi effetti speciali della storia.
Ogni 21 aprile, a mezzogiorno, il sole entra infatti nell’oculus del Pantheon con un’inclinazione tale da creare un fascio di luce che centra perfettamente il portale d’ingresso.
A quell’ora esatta, quando l’Imperatore varcava la soglia del tempio tutto il suo corpo era immerso nella luce.

Un video esclusivo con un Pantheon senza nessun visitatore che rende questo momento unico nella sua drammaticità.